LE CLASSIFICHE U.S.A.
degli album di Bob Dylan



Ecco di seguito una lista degli album di Bob Dylan con relativa posizione raggiunta nelle classifiche U.S.A. e, tra parentesi, il numero delle settimane di permanenza in classifica.
Il tutto è tratto da "Dylan on U.S. Charts".
Gli album sono elencati a partire da quello che ha raggiunto la posizione più alta in classifica.

1) TITOLO - 2) POSIZIONE RAGGIUNTA IN CLASSIFICA - 3) SETTIMANE DI PERMANENZA

Desire - 1a - 17 settimane
Blood on the tracks - 1a - 14 settimane
Planet Waves - 1a - 12 settimane 
  John Wesley Harding - 2a - 21 settimane

Nashville Skyline - 3a - 31 settimane

Highway 61 revisited - 3a - 24 settimane

Before the Flood - 3a - 10 settimane

Slow Train Coming - 3a - 26 settimane

Self Portrait - 4a - 12 settimane

Love and theft - 5a -12 settimane

Bringing it all back home - 6a - 32 settimane 

Blonde on blonde - 6a - 15 settimane

New Morning - 7a - 12 settimane

Basement Tapes - 7a - 9 settimane

Bob Dylan's Greatest Hits - 10a - 21 settimane

Street Legal - 11a - 8 settimane

Live at Budokan - 13a - 7 settimane

Bob Dylan's Greatest Hits II - 14a - 17 settimane

Pat Garrett & Billy the Kid - 16a - 14 settimane

Dylan (A fool such as I) - 17a - 7 settimane

Hard Rain - 17a - 4 settimane

The times they are a-changin' - 20a - 5 settimane

Infidels - 20a - 10 settimane

The Freewheelin' Bob Dylan - 22a - 14 settimane

Saved - 24a - 5 settimane

Oh Mercy - 30a - 6 settimane

Shot of Love - 33a - 3 settimane

Empire Burlesque - 33a - 6 settimane

Biograph - 33a - 2 settimane

Bootleg Series, 1-3 - 33a - 2 settimane

30th Anniversary Concert Celebration - 40a - 11 settimane

Another Side of Bob Dylan - 43a - 5 settimane

Good as I been to you - 51a - 8 settimane

World gone wrong - 70a - 4 settimane

Under the red sky - 76a - 8 settimane

Gli album "Bob Dylan", "Real Live", "Knocked out loaded" e "Down in the groove" non sono entrati nella Top 100

Qualche commento:
Come si nota la metà degli anni settanta è stato il periodo d'oro per Bob a livello di vendite con ben cinque album consecutivi ai primi cinque posti. L'album che vince la classifica è "Desire" che ha raggiunto la prima posizione restandovi per ben 17 settimane. Subito dopo, gli altri due album dei mid '70, "Blood on the tracks" e "Planet waves". Stupisce la posizione bassissima (la quarantatreesima) di un disco come "Another side of Bob Dylan" un album molto sottovalutato all'epoca ma che conteneva degli autentici capolavori come "Chimes of freedom", "It ain't me babe", "My back pages"e "To Ramona".
Il peggior disco di quelli entrati in classifica risulta essere "Under the red sky", album forse un pò velleitario che non viene salvato dalle grandi partecipazioni di gente come Elton John, George Harrison e Slash, ma che a mio avviso contiene comunque alcuni validi brani come "God knows", "Handy Dandy" e soprattutto la bellissima "Born in time".
Da notare infine la posizione altissima (visto il vespaio di critiche che suscitò) di un disco come "Self Portrait" e l'enorme successo di album come "Nashville Skyline", "Slow train coming" (il primo del periodo "cristiano), "Highway 61 revisited" ed il "biblico" John Wesley Harding".

Michele "Napoleon in rags" Murino


 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------