WHEN I PAINT MY MASTERPIECE

Ovvero... Inside the museums il Bob Dylan pittore

 
 
 
 
PREMESSA
In questa pagina di Maggie's farm proponiamo uno degli aspetti forse meno conosciuti di Bob Dylan, ovvero il Dylan pittore.
Già, perchè oltre ad essere un musicista ed autore Dylan si è anche cimentato con questa disciplina che lo ha sempre interessato molto ma che, per motivi ovvi di tempo vista la sua intensa attività musicale, non ha mai potuto coltivare in maniera assidua come traspare anche da questo botta e risposta con un giornalista di pochi anni fa:

Domanda: Dipinge sempre?

Bob Dylan: Ci provo. La pittura è un'attività esigente, molto intensa perchè dipingo cose della vita vera. Questo mi richiede una preparazione molto impegnativa.

Del resto l'interesse per la pittura è sempre apparso evidente in Dylan nel corso della sua carriera e lo stesso Bob ha definito il suo film del 1978, Renaldo and Clara, "più che un film un quadro" e chi lo ha visto sa la grande importanza nell'uso dei colori utilizzati nelle scene del film da Bob.

Nel 1974 Dylan frequentò anche il corso di un pittore di nome Norman Raeben che a detta di Bob gli servì moltissimo per riuscire a fare consapevolmente quello che spesso faceva inconsapevolmente (e questo con riferimento al comporre canzoni oltre che alla pittura).


Inoltre quando abitava a Woodstock Dylan aveva un vicino di casa, Bruce Dorfman che di tanto in tanto incontrava.
Dorfman era un pittore ed aveva uno studio poco lontano.
Ecco cosa scrive Howard Sounes al riguardo:
Dorfman dipingeva quadri a grandezza naturale di quelle che chiamava « donne immaginarie » e Bob iniziò a interessarsi molto alle sue opere. Parlando con lui Bob si era accorto che a Dorfman non interessava la sua fama, visto che conosceva pochissimo la musica leggera e che si comportava con lui come con chiunque altro, e questo per Bob era un sollievo. Quando Sara gli comprò una scatola di colori a olio per il suo ventisettesimo compleanno, il cantante chiese a Dorfman di insegnargli a usarli. Allora il pittore sistemò un cavalletto in un angolo del suo studio e chiese a Bob cosa voleva dipingere; Bob gli mostrò un libro d'arte che conteneva una riproduzione della Ragazza con flauto di Vermeer. Non voleva copiare il dipinto ma semplicemente fare qualcosa nello stesso stile. « Sei sicuro di voler partire da qui? » chiese Dorfman, sorpreso dall'audacia delle ambizioni di Bob. «Stiamo parlando di un quadro perfetto! ». Ma Dorfman lo accontentò, mostrandogli la tecnica della pittura a olio. « Era molto, molto attento, seguiva tutto con grande cura e assorbiva ogni informazione. » Ovviamente, Bob non riusciva a dipingere come Vermeer. E siccome aveva una collezione di libri d'arte, il giorno dopo si presentò con un libro di riproduzioni di Claude Monet: « Stessa storia. Un'ora, un gran casino ». La volta successiva Bob arrivò con un libro di dipinti di Van Gogh, ed ebbe più successo usando un paesaggio come punto di partenza. Dopo aver saltato un giorno, Bob si ripresentò con un libro di Chagall. 
« Quello funzionò » ricorda Dorfman. « Era perfetto, perche
c' erano tutte queste immagini a più strati: cose volanti, oggetti che camminano, orologi volanti, conigli col muso verde. C'era di tutto. Chagall era quello giusto: era il pittore in cui Bob si riconosceva di più. » Così iniziò una tela evidentemente ispirata allo stile di Chagall, ma con immagini tratte da All Along the Watchtower. Dal punto di vista tecnico il quadro non era un granchè, ma Bob si divertiva. Così, lui e Dorfman cominciarono a dipingere insieme in quello studio quasi ogni giorno e nacque un'amicizia strettissima.

In questa pagina presentiamo una prima galleria di disegni tra i più interessanti di Bob. Cliccate su ogni titolo qui sotto riportato per visualizzare i vari quadri.
Michele "Napoleon in rags" Murino

Nota: i titoli sono puramente fittizi, inventati da me per individuare le varie opere basandomi simpaticamente sui versi delle canzoni di Bob.


 
 
GALLERIA

The window was open wide
 

See the face behind the eyes
 

He woke up, the room was bare...
 

I'd watch the cars roll by...
 

Man in the trench coat...
 

And she invites you up into her room
 

And I turn my head back to the room...
 

Beneath a truck
 

I lived by the window...
 

Raspberry, strawberry, lemon and lime...
 

As she was walking by the arcade...
 

And a woman's face in everyone...
 

The wind knock my window...
 

Portrait
 

Sad I'm sitting on the railroad track
 

I see the sailing boats across the bay go by...
 

She passes him on the spiral staircase...
 

Look out your window baby there's a scene you'd like...
 

Self portrait
 

Planet waves
 

Infidels


 
WHEN I PAINT MY MASTERPIECE - GALLERIA NUMERO DUE
clicca qui
per ammirare altri 17 disegni realizzati da Bob

 
WHEN I PAINT MY MASTERPIECE - GALLERIA NUMERO TRE
clicca qui
per ammirare altri 3 dipinti realizzati da Bob

 
Clicca qui sotto per un articolo scritto
da Alessandro Carrera per Maggie's Farm
UT PICTURA CARMEN
Bob Dylan e la pittura
clicca qui

 
 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------