ALESSANDRO CARRERA

LA VOCE DI BOB DYLAN
Una spiegazione dell’America

"Varia" / Feltrinelli
272 pagine
Euro 14.46

L’autore
Alessandro Carrera (Lodi 1954), saggista e scrittore, si è laureato in Filosofia Teoretica all’Università di Milano. Ha svolto attività editoriali e di critico musicale. A partire dal 1987 ha insegnato Letteratura italiana, Letteratura comparata ed Estetica in varie università americane e canadesi. Ha vissuto a Toronto e a New York, dove ha collaborato con l’Istituto italiano di cultura. Dal settembre 2001 è direttore del programma d’italiano della University of Houston, in Texas. Ha pubblicato raccolte di poesie e di racconti, saggi di letteratura, filosofia e musica. Nel 1993 è stato uno dei vincitori del Premio Montale. Nel 1998 ha vinto il Premio Arturo Loria con il racconto La stagione della strega e nel 2002 è stato finalista al Premio Deledda con uno studio su Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Salvatore Satta. Collabora a L’indice dei libri, Nuova prosa, Poesia e Itinerari filosofici. Quando è in Italia vive a Milano.

In breve
Il primo studio italiano che considera l’opera di Bob Dylan nel contesto
della sua cultura di provenienza. Un’inedita biografia intellettuale,
un’esplorazione a tutto campo dei temi poetici, musicali, religiosi, politici
e morali che animano la sua complessa produzione artistica.

Il libro
Nel maggio del 2001 Bob Dylan ha compiuto sessant’anni. È tempo di bilanci
sulla sua opera e sulla sua eredità. Dylan è ancora oggi un artista vivo,
come ha dimostrato il successo dell’album Time Out of Mind (1997),
capace di cambiare e ridefinirsi nel corso degli anni senza venire mai
meno alla sua ispirazione di erede della tradizione folk americana.
Con il vigore polemico dell’appassionato, con la precisione dello
studioso e servendosi di interviste e testi inediti, Alessandro Carrera
rilegge Dylan nel contesto della cultura da cui proviene. Non solo il
folklore, ma anche la letteratura americana da Melville a Kerouac e la
poesia da Withman a Ginsberg. È il resoconto di un grande e
contraddittorio artista dei nostri tempi, una mappa per comprendere e
riconoscere le sue innumerevoli identità di moralista, misantropo,
rivoluzionario conservatore, gnostico innamorato della creazione e
profeta di mutamenti. Ma è soprattutto il ritratto di Dylan come prodotto
della sua voce, orgoglioso e insieme umile servitore della sua inimitabile
voce che, tra le tante altre cose, contiene anche una "spiegazione"
dell’America e dello spirito del nostro tempo.
(Dal sito www.feltrinelli.it)

clicca qui per altri dettagli ed un estratto dal volume dal sito www.feltrinelli.it

MAGGIE'S FARM INTERVISTA ALESSANDRO CARRERA


MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è una  produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------